persone

Per tanto tempo ho pensato che fotografare le persone fosse la cosa più difficile da fare. E, ogni tanto lo penso ancora..

Le persone possono essere estremamente diverse tra loro, possono voler essere fotografate o no e quando la timidezza sale si crea nel loro volto una barriera che nessun fotografo riesce a evitare, qualunque inquadratura decida di usare.
Esiste solo un metodo per fare una buona foto in questo caso: mettere a proprio agio il soggetto. Può essere una battuta, può essere la sincerità nel dire “aspettiamo un attimo, perché non prendiamo un caffè e mi racconti un po’ cosa fai?” di persone abituate ad essere fotografate ce ne sono tante (anche di persone a cui piace stare al centro dell’attenzione) ma non per questo bisogna cedere ai soggetti facili da fotografare. La sensazione di essere riuscita a fare una foto ad una persona timida è molto più intensa di quella che si prova a fotografare una persona abituata.

E i bambini? liberatorie da far firmare ai genitori a parte sono spontanei, rilassati, forse gli adulti dovrebbero imparare da loro a mettersi a proprio agio.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *