concerti

I concerti che ho seguito per fare foto sono stati diversi, non tutti mi sono piaciuti, solo uno mi è rimasto nel cuore (e chi mi conosce lo indovinerà subito) ma tutti hanno una caratteristica comune:

sono difficili da fotografare.

Le luci si muovono, ciò che era in luce all’improvviso è in ombra, il cantante salta, si sposta, cade, non lo vedi più, il chitarrista muove lo strumento e crea un riflesso orribile.. insomma, un vero delirio.

Ma alla fine è divertentissimo, esco stanca e sudata come se avessi saltato io per due ore (e un po’ è vero) poi davanti a Photoshop passo le nottate a selezionare, modificare, cancellare e ad arrabbiarmi ma il giorno dopo ne rifarei un altro!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *